Un’idea concreta di lavoro e di formazione

Sabato 18 marzo un centinaio di persone si sono incontrate da Base Milano per la trentesima tappa di Dieci Cose, un progetto formativo portato avanti da Rocco Rossitto, Emanuele Fontana e Claudio Cocuzza, tre siciliani che negli ultimi anni hanno portato la loro idea di digital marketing in giro per l’Italia.

___STEADY_PAYWALL___

DieciCose incarna un’idea concreta di lavoro e di formazione molto in sintonia con quella di Wolf: si lavora, si studia, si impara, si formalizza, si creano metodi che si testano ed evolvono con il contesto. Non si può imparare da chi non lavora immerso tutti i giorni in quello che insegna, non si può insegnare se non si impara da quello che si fa. Si impara da tutti, sempre e soprattutto – questo il tema del mio intervento – si impara dagli errori (meglio se, usando il Design Thinking, sono errori pilotati: prototipi, test, iterazioni pensate per raccogliere informazioni).

Questo in sintesi il mio intervento:

Qui un pezzettino del mio intervento (per gentile concessione degli organizzatori e di Arianna Chieli che l’ha girato usando Facebook Live)

È stata una giornata doppiamente interessante, per la qualità dei contenuti e per lo stile: la concretezza degli interventi, anche quelli più filosofici e di metodo, può essere sintetizzata nelle parole di Giorgio Soffiato: dobbiamo spendere i soldi dei nostri clienti come se fossero nostri. Non ho niente da aggiungere.